TRUSTYOU logo

Hotel Morfeo: Esempi d’eccellenze a Milano

Hotel Morfeo Milano vincitore del premio pulizia 2022 ed incubatore di idee ed eccellenza

Abbiamo avuto il piacere di intervistare due giovani astri nascenti dell’ospitalità italiana: Adda Attanasio e Stefano Lucchini, alla quale è stato consegnato il premio “best cleanliness award 2022”  grazie allo studio sulle recensioni effettuato tramite TrustYou.

Adda Attanasio, Brand Manager Hotel Morfeo Milan

Adda Attanasio

Brand Manager

Stefano Lucchini Director 1

Stefano Lucchini

Direttore

Adda è Brand Manager at Bellevue Spa e si occupa anche della parte sales della nota struttura Bellevue Syrene a Sorrento, mentre Stefano è il dinamico direttore del nuovissimo Hotel Morfeo in viale Certosa Milano.

B: Vincitori del premio Pulizia Milano 2022 secondo gli ospiti. Come si arriva a questi ottimi risultati in solo due anni dall’apertura?

Il premio Pulizia ci rende orgogliosi; per noi la pulizia riguarda tutto, è un gioco di squadra che va dalla reception, alla sala colazione, fino ai piani e alle camere.

La proprietà è nel mondo dell’ospitalità da cinque generazioni e certamente l’esperienza nella cura e nella scelta dei materiali fa ora parte del nostro DNA. Siamo riusciti ad unire la bellezza e il design alla praticità nella pulizia, ad esempio, la testiera dei letti è in un materiale che all’occhio appare come una carta da parati, ma è dotata di una vernice che consente il lavaggio e la sanificazione ad ogni passaggio di cliente. Le procedure di pulizia che abbiamo sempre messo in pratica sono state poi obbligatorie col Covid-19, il quale ha reso i clienti molto più attenti verso il tema pulizia e sanificazione.

B: Confermo, a livello mondiale le recensioni hanno avuto un forte aumento di menzioni proprio sul tema pulizia. A livello organizzativo avete esternalizzato questo reparto?

Sì, per la realtà milanese abbiamo un’agenzia esterna che ci segue, ma la supervisione è un compito di tutti coloro che lavorano qui, in modo da avere sempre un doppio controllo. Ad esempio, c’è una vera formazione per la pulizia delle camere che la nostra governante mette in pratica per far sì che gli standard aziendali presenti in tutte le nostre strutture vengano rispettati. Crediamo fortemente che l’attenzione ai dettagli crei l’eccellenza e siamo felici che questo concetto sia condiviso anche dalle nostre collaboratrici.

B: Tramite l’analisi semantica delle vostre recensioni fatta con TrustYou, era evidente che i vostri clienti apprezzano moltissimo anche i vostri letti. Ci volete raccontare qualcosa al riguardo?

Ci fa molto piacere perché la scelta del letto è stata ricercata e pensata apposta per la comodità che specialmente il cliente business necessita a fine giornata. Vedere la categoria  “letto”, che comunemente nelle recensioni  è menzionata in negativo, così apprezzata è una grande soddisfazione.

B: Che tipo di viaggiatore ospitate normalmente?

Il cliente tipo è il business corporate prevalentemente italiano. A sorpresa ci siamo accorti che nell’ultimo anno  i turisti leisure sono aumentati, alcuni con l’intenzione di visitare la città e altri per assistere a partite di calcio o concerti a San Siro.

B: Siete stato l’unico hotel premiato che è situato fuori dal centro di tutte le 4 città premiate. Qual è la vostra  forza e idea di differenziazione?

Venendo dal mondo degli hotel 5 stelle nel sud Italia, con una clientela totalmente leisure, la sfida è grande. L’obiettivo nel nostro albergo di città è quella di creare un ambiente interno di luce e freschezza. La nostra posizione in viale Certosa, che per i milanesi può sembrare fuori mano, per i turisti, che vengono da città molto più grandi di Milano, è una distanza fattibile.

I viaggiatori spesso preferiscono una location nuova e curata piuttosto che una posizione centrale. Abbiamo cambiato il modo di far percepire la nostra location anche allo staff che comunica efficacemente agli ospiti che in 15/20 minuti siamo a Brera con i mezzi, e prendere il tram è un’esperienza autentica che i turisti amano.

B: Per quanto riguarda il mondo delle recensioni, quale strategia adottate?

Le recensioni sono uno strumento fondamentale sia per la direzione che per la proprietà. Monitoriamo costantemente l’andamento delle recensioni del cliente, soprattutto in quelle negative perché indicano dove è possibile migliorare. Il mondo della reputazione digitale va monitorato costantemente. All’inizio ricevere recensioni negative ci ha aiutato a raddrizzare il tiro e a ricevere tante belle recensioni dopo. Rispondiamo a tutte le recensioni, negative e positive. Crediamo che la struttura lavori bene grazie al clima che abbiamo creato coi nostri collaboratori che sono tutti giovanissimi per questo settore.

B: Altri punti di forza della vostra realtà a cui tenete particolarmente?

Redigiamo un bilancio sulla sostenibilità anche se siamo una piccola struttura. Abbiamo cominciato cinque anni fa con la struttura di Sorrento, cercando di diventare sostenibili sia dalla scelta dei materiali per le strutture, che nella gestione dei rifiuti ed il consumo energetico ed infine il rapporto con le risorse umane.